La gioia di essere prete!

I preti del 2005

Mentre sto scrivendo queste righe il Santo Padre Benedetto XVI sta presiedendo la grande celebrazione eucaristica in Piazza San Pietro a Roma per la conclusione dell’anno sacerdotale con decine di migliaia di sacerdoti da tutto il mondo.

Questo è un giorno importante per tutta la Chiesa: nella solennità del Sacro Cuore di Gesù celebriamo la chiusura dell’anno sacerdotale indetto dal Papa nel ricordo del Santo Curato d’Ars e la giornata mondiale di santificazione dei sacerdoti. A tutti questi motivi aggiungo il ricordo personale della mia ordinazione (e dei miei compagni Antimo, Honoré, Marco, Riccardo e Fabrizio) avvenuta l’11 giugno 2005.

In questi pochi anni (che sono letteralmente volati!) abbiamo scoperto che essere sacerdoti non vuol dire semplicemente occuparsi della parrocchia, dell’oratorio o più in generale delle “cose di Chiesa”, ma significa essere strumento perché Dio possa arrivare ad ogni persona, soprattutto a quelle che lo sentono troppo lontano dalla loro vita. Dio è vicino a ciascuno di noi e si affida alla nostra debolezza di preti per arrivare a tutti. Ci è stato detto tante volte che Dio ci ha dato un dono “in vasi di creta”  ed è proprio vero! Abbiamo sempre bisogno di purificazione e di conversione. Dobbiamo rispondere al coraggio e all’umiltà di Dio col nostro coraggio e la nostra umiltà.

Ciò che ci mantiene saldi, nonostante le debolezze e le fatiche, è lo sprofondare nel cuore di Gesù, nel suo amore. Solo così possiamo comprendere che Dio è presente e si occupa di noi, si prende cura di noi, non ci lascia soli persi in questo “pazzo” mondo. E’ bello e consolante sapere che Dio mi conosce, mi ama e si preoccupa di me. E dà anche tanta gioia!

I preti di solito conoscono tante persone e sono a loro volta conosciuti da tanti. Ma conoscere una persona vuol dire essere interiormente vicino a lei, volerle bene perché attraverso la nostra amicizia entrare nell’amicizia con Gesù. E’ questa la via della salvezza, della gioia piena: conoscere Gesù il Signore e camminare dietro a Lui!

Questa giornata è anche l’occasione per ricordare nella preghiera don Damiano Pomi che domani riceverà il sacramento dell’Ordine nel Duomo di Novara per le mani del nostro Vescovo Renato. Auguri a tutti!

Un Commento a “La gioia di essere prete!”

  1. roberto scrive:

    Salve,
    scusatemi l’intromissione ,cerco u contatto con Don Silvio Barbaglia , per una questione storica che mi è molto a cuore..potete aiutarmi?
    Roberto
    vagosogno@gmail.com

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento