La Festa del Ciao 2010 – Minuto per minuto!

Gli intrepidi "acierrini"!

“Ciò che conta di più!”: questo lo slogan che ci ha accompagnato per tutto il pomeriggio di festa sabato scorso, 20 novembre. Oltre 120 tra bambini e ragazzi di diverse parrocchie, accompagnati da animatori, catechisti e sacerdoti si sono radunati presso il nostro Oratorio per vivere insieme la “Festa del Ciao”, tradizionale appuntamento che ogni anno segna l’avvio ufficiale delle attività pastorali dell’Azione Cattolica Ragazzi della Diocesi di Novara. La pioggia battente non ha smorzato l’entusiasmo e la voglia di giocare e fare festa dei ragazzi di Bellinzago, Lesa, Arona e Vergante. Una volta arrivati tutti i gruppi in oratorio gli intrepidi animatori del nostro Oratorio hanno accolto tutti nel salone del “Cinemino” a suon di balli e musica. Per l’occasione si è riunita l’ACR Band che da alcuni anni ormai anima a centinaia di Watt i nostri incontri diocesani. Vista la giornata fredda e umida tutti i ragazzi hanno gradito una gustosa merenda e un buon sorso di tè caldo.Dopo l’accoglienza don Enrico Marcioni di Bellinzago, assistente diocesano di ACR, ha guidato il momento di preghiera iniziale ricordandoci che Dio è luce e noi tutti siamo chiamati a portare questa luce che è il suo amore e la sua gioia ad ogni persona che incontriamo lungo il nostro cammino, così come ha fatto Madre Teresa di Calcutta, di cui abbiamo fatto nostre alcune preghiere recitandole insieme.

Quindi i bambini delle elementari sono stati divisi dai ragazzi delle medie per riflettere a gruppi attraverso le attività loro proposte sul tema della festa. I più piccoli hanno lavorato sul tema “Come dare sapore a quello che si fa” attraverso simpatici cartelloni. I più grandi hanno condiviso ciò che portano nel cuore a partire dallo slogan “Conta su di me”, scoprendo così che nel loro cammino di crescita possono contare davvero sul gruppo ACR e sui loro educatori, segni visibili di una Chiesa popolo di Dio che cammina con loro e insieme a loro.

E’ arrivato quindi il momento di condividere quello che era emerso nei lavori di gruppo e di concludere la prima parte della festa con la consegna di due piccoli segni molto eloquenti: un piccolo sacchetto contenente del sale e un lumino profumato. Gesù infatti, nella pagina del Vangelo di Matteo che fa da traccia per il cammino associativo di tutto l’anno 2010 – 2011, ci incoraggia ad essere “sale della terra e luce del mondo”.

Ricevuti questi segni come ricordo della giornata si è passati alla fase dei giochi, sempre divisi tra elementari e medie. Mentre i più piccoli si sono cimentati in un grande gioco stile casinò con tanto di tavoli e di croupier elegantissimi, i più grandi hanno messo alla prova la loro abilità e preparazione attraverso una simpatica staffetta e un gioco a quiz.

Dopo la giusta e doverosa pausa per la cena al sacco ancora spazio per giochi, balli e tanta allegria. Purtroppo il tempo scorre veloce e arriva l’ora di salutarsi. Ma prima di riprendere la via del ritorno ancora una volta ringraziamo insieme il Signore per questa bella festa con una preghiera insieme e cantando ancora una volta “C’è di più!”. Davvero oggi nell’aria c’era qualcosa di speciale!

Auguri a tutti perchè l’ormai prossimo Avvento ci porti a scoprire quel di più che è l’amore di Dio in Cristo Gesù che si fa uomo per salvare l’umanità. Il prossimo appuntamento per tutti è Domenica 13 febbraio 2011 in Seminario per la grande Festa della Pace!

“C’è di +, c’è di + in queste mani, in questo cuore c’è il soffio dell’Amore! C’è di +, c’è di +… diventiamo grandi insieme e diamo luce a questo mondo!”.

__________________________________________________

La cronaca della giornata da parte dei ragazzi del Vergante a questo link.

Tag: , ,

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento